Essere gay è “transfobico” 🙄


Un rapper nero sulla cresta dell’onda, Lil Nas X, ammette senza problemi di essere gay. Come è possibile ciò?, si chiede l’omofobo di turno su Twitter. Naah, lo fa solo per soldi, per farsi notare…
Divertita e sfottente la risposta del rapper: “Ma no, semplicemente mi piace il c*zzo. Non c’è dietro nulla di profondo”.


Apriti cielo. Affermare che se sei gay ti piace il c…., o affermare che ti piace il c…, avendone uno, “è transfobico”. Vedi gli screenshot che allego.

Eccoci arrivati. Gli haters che mi seguono hanno ripetuto per anni che io le cose me le invento, che vado a cercarmi col lanternino casi assurdi… E invece vi basta leggervi oggi le decine e decine e decine di reiterazione del concetto per veder saltare la pietosa foglia di fico degli haters: essere omosessuale è transfobico. Quindi, malvagio.

Se verificate, sempre su Twitter, l’hashtag #homophobia, vedrete che esiste ormai una giovane generazione di transattivisti che *si vantano* di essere omofobi. Per motivi di giustizia sociale, sia chiaro, in quanto i gay “cis” non vogliono andare a letto con gli uomini trans, e in questo modo negano la validità della loro identità di genere, dimostrando di essere malvagi e meritevoli di violenza.

Ora, io sono felice di tale evoluzione. Finalmente l’omofobia di questa moda culturale esce allo scoperto e finalmente è palese a tutti. Non occorre più leggere fra le righe, basta leggere ciò che scrivono i suoi adepti.
Personalmente io credo che questo adepti siano andati troppo in là, che spesso se ne rendano anche conto, ma che non possano più fermarsi, perché hanno creato un meccanismo inquisitoriale infernale per cui chi si ferma è transfobico e chi è transfobico merita la morte sociale. Hanno progettato un meccanismo che corresse veloce, ma hanno dimenticato i freni. È solo questione di tempo, prima che vadano a sbattere.

Sono certo, da “segnali deboli” che ho già avuto modo di commentare in passato, https://giovannidallorto.wordpress.com/2021/03/24/tre-rondini-per-una-primavera/
che in silenzio stia crescendo la prossima generazione di ragazzi e ragazze che tengono la testa bassa per evitare di beccarsi un proiettile in fronte, ma che non ne possono già più di una setta di mostri totalitari fanatici che desidera controllare ogni loro gesto, ogni loro parola, perfino ogni loro pensiero. Aspettano solo l’occasione per ribellarsi in massa, come l’episodio di #superstraight ha mostrato. Anche se il 16enne che l’ha involontariamente scatenato si è cancellato dalla Rete per le minacce di morte a lui e a sua madre, il fatto che una sbottata goliardica abbia fatto il giro del mondo implica che la prateria è secca e aspetta solo una scintilla per prendere fuoco.

Ed ovviamente, sta ormai giungendo a maturazione la presa di coscienza, nella generazione più adulta, del fatto che questi attivisti lgbtqiaa+ e queste “femministe intersezionali” , non hanno più nulla in comune con i movimenti di cui si dicono parte. Le separazione in movimenti distinti, ognuno con i suoi obiettivi (come già socialisti e nazional-socialisti), è ormai solo questione di tempo.
Infatti, un movimento lgbtqiaqwerty che *esecra pubblicamente* l’esistenza di un orientamento sessuale *esclusivo* è arrivato al capolinea. Non solo non ha più ragione di esistere, ma anche se insistesse a volerlo fare, con una mano farebbe e con l’altra disferebbe. Quindi sarebbe un movimento che non concluderebbe nulla. Inutile. Quando non dannoso.

Credo che, a parte coloro che hanno interessi consolidati da perdere (stipendi e prebende) ormai tutti vedano che movimento #omosessuale (lesbico bi e gay) da un lato, e movimento #queer (taaieqwerty) , sono realtà ormai distinte e destinate ad andare per strade separate.
Smentitemi.

4 pensieri su “Essere gay è “transfobico” 🙄

  1. Lil nas X ha risposto in maniera arguta a qualche nazista omofobo che l’accusava di essere gay “for pay”. Non voleva mica definire l’identità gay! Non a tutti i gay piace il c*zzo, ad esempio: almeno non nel senso cui ammiccava Lil nas X. Alcuni uomini gay non toccano neppure il c*zzo del loro partner! Una discussione vaga sulla identità sessuale e sui suoi risvolti sociali è stata giustamente riportata alla questione del desiderio sessuale: la cosa personalmente mi piace molto . Le donne trans che operano su twitter dovrebbero semplicemente riconoscere che non stava parlando di loro e che non stava negando affatto che fossero donne. Hanno il dente avvelenato sulla questione per le loro buone ragioni ma hanno preso un granchio , questa volta.

    "Mi piace"

  2. Anche donne trans molto efficaci nel combattere per la comunità sono state attaccate dal twitter trans: quanto detto da Contrapoints sul Canceling mi pare sempre utile da ricordare in questi casi. Pensiamo tutti alla questione dei diritti e non interpretiamo ogni affermazione di persone fino a prova contraria n nel modo peggiore. Assegniamo invece senza problemi le peggiori intenzioni a chi accusa la CEDU di imperialismo perché vuole far applicare il precedente di Oliari v. Italy alla Russia di Putin . Sono loro i veri nemici della comunità gay .Sono le loro parole a mettere a rischio i nostri diritti e a corrodere la nostra sicurezza .https://www.youtube.com/watch?v=OjMPJVmXxV8

    "Mi piace"

  3. Questo è il nemico mortale : chi attacca alla radice la Convenzione europea dei diritti dell’uomo . Chi attacca Lil Nas X è un fastidio. Spero che le ragazze trans sappiano trovare buone leader politiche: l’assemblearismo vano di twitter non è granché utile. https://www.lantidiplomatico.it/amp/40832_42368/dettnews-lgbt_la_cedu_attacca_la_sovranit_di_mosca_la_risposta_dei_politici_russi.html?__twitter_impression=true&fbclid=IwAR0f3ib7JeVAkc7r_4jD26kRLiKzj7aDJQnnocYwCon2yw95Z4ngxgTR5AI

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...