Manifestazioni LGBT+”velate”? Non si può.

Sta succedendo un fenomeno nuovo e direi surreale nel mondo LGBQIA. Ai giornalisti viene oggi proibito di riprendere le manifestazioni pubbliche “alternative” del mese del Pride (che in sé non sono cosa cattiva, visto che razza di disgustoso baraccone capitalistico è diventato il Pride ufficiale), per rispettare le sensibilità “diverse” di coloro che partecipano. Qui […]

Continua a leggere "Manifestazioni LGBT+”velate”? Non si può."

Greenpass, mascherine e NoVax

Chi mi followa avrà notato che sulla questione greenpass sono intervenuto poco. Ho fatto le mie scelte, trovo buchi in entrambe le narrazioni, seguivo un malato oncologico terminale da proteggere, ho una madre di 87 anni che vedo settimanalmente, ho i miei anni pure io… Ho preso il Covid andando in treno, per fortuna senza […]

Continua a leggere "Greenpass, mascherine e NoVax"

Giornata della memoria e smemoratezze queer

Giornata della memoria, che anche quest’anno, come dimostra l’articolo linkato qui sopra, serve solo a cancellare la memoria di ciò che avvenne, per inventarsi ciò che non avvenne. Il triangolo nero, nell’universo concentrazionario nazista, era per gli “asociali“ (criminali comuni, incluse le *prostitute*). Non esistendo un triangolo specifico per le lesbiche, è successo che le […]

Continua a leggere "Giornata della memoria e smemoratezze queer"

Giornata internazionale dei pronomi

Oggi è la giornata internazionale dei pronomi. 🙄 Un problema inventato da piccoloborghesi coi capelli blu, le cui famiglie spendono quanto per un appartamento, per mandarli in università che insegnano “conoscenze di lusso” fondamentalmente inutili (come un tempo l’apprezzamento dell’arte ed oggi i Gender studies), ma che sono preziosi status symbols: se il più grave […]

Continua a leggere "Giornata internazionale dei pronomi"

“Gesù nero”. Il nazismo inconscio degli antirazzisti postmoderni.

(Nel titolo: la Madonna nera di Częstochowa. Dipinto del 1655. Fonte: WikiCommons). Ho mandato a un mio amico che vive in Inghilterra il link a questo articolo (Gesù non era bianco: era un ebreo mediorientale di pelle scura. Ecco perché questo fatto è importante), commentando quanto il razzismo sia parte integrante delle fibre culturali anglosassoni, […]

Continua a leggere "“Gesù nero”. Il nazismo inconscio degli antirazzisti postmoderni."

“La necessità del postmodernismo”. Un dibattito stimolante.

Segnalo il saggio (Kenneth Houston, La necessità del postmodernismo nell’epoca della post-verità, “Areo”, 15 aprile 2018, in inglese) in difesa del pensiero postmoderno, ma che, incredibile a dirsi, finalmente fa autocritica per gli aspetti più folli e grotteschi in cui si è evoluta questa religione “filosofica”. L’autore è convinto del fatto che il postmodernismo contenga […]

Continua a leggere "“La necessità del postmodernismo”. Un dibattito stimolante."

Pensieri su talune risse, tra femministe e froci, correnti oggidì

Ho sprecato un bel po’ di tempo a discutere, coi miei amici, sull’ondata dei cozzi amari fra mondo lgbtqpqrstuvz e femminismo “radicale”, che all’improvviso ha illuminato la buia notte politico-culturale del mondo frocio con i bagliori delle sue esplosioni. In particolare ha destato sconcerto (anche in me) un post su Facebook (3 settembre 2017) della giornalista […]

Continua a leggere "Pensieri su talune risse, tra femministe e froci, correnti oggidì"

Sartre, Foucault e “il rifiuto della storia”.

Chi mi conosce sa già che il mio giudizio su Michel Foucault come storico dell’omosessualità è negativo al 100%. Infatti, nel lungo e polifonico processo storico che ha portato alla presunta “nascita” del cosiddetto “omosessuale moderno” Foucault ha semplicemente invertito causa ed effetto (chi fosse interessato alle mie argomentazioni le trova qui). [Ossia: quando le […]

Continua a leggere "Sartre, Foucault e “il rifiuto della storia”."