Ribaltata in parte la sentenza su Keira Bell

Oggi pomeriggio (17 settembre 2021) la Corte d’Appello inglese ha parzialmente ribaltato la sentenza sul caso di Keira Bell riguardo la Tavistock Clinic. In pratica, la sentenza (riassunta qui: https://t.co/RYKHFB0YCj dall’organizzazione trans che ha interposto l’appello) stabilisce che devono essere i medici, e non i giudici, ad accollarsi la responsabilità di decidere se il minore […]

Continua a leggere "Ribaltata in parte la sentenza su Keira Bell"

Il movimento gay e “gli umori del popolo”.

Questo articolo su Gaypost.it esemplifica tutto ciò che è sbagliato nell’attuale movimento lgbtqiae di impronta “dem” e neoliberale.https://www.gaypost.it/matrimonio-egualitario-svizzera-sondaggi-si-69/amp Vi si parla di un referendum sulla possibilità di introdurre il matrimonio egualitario in Svizzera.Ma ciò lascia perplesso l’autore del pezzo: “Resta però un interrogativo di fondo: è giusto che una maggioranza decida sui destini di una […]

Continua a leggere "Il movimento gay e “gli umori del popolo”."

Il bias eterosessuale del transattivismo

Un aspetto interessante dell’attuale movimento queer/lgbtqiaqwerty è che, essendo composto in maggioranza da eterosessuali (o aspiranti tali) gli manca totalmente l’esperienza vissuta delle persone gay, lesbiche e transessuali delle sue origini. Questo è particolarmente visibile nel panico manifestato nella generazione di ragazzini e ragazzine che hanno scoperto nella dichiarazione di transgenderismo una liberazione dalla cappa […]

Continua a leggere "Il bias eterosessuale del transattivismo"

Vecchia e nuova omofobia

Uno degli argomenti che sento ripetere con maggiore ossessività rispetto alle mie convinzioni “gender critical” è che anche fascisti e fondamentalisti religiosi pensano, come me, che il sesso è una realtà biologica e che (a differenza del genere, che è una costruzione sociale e può quindi essere cambiato a piacimento) il sesso biologico non si […]

Continua a leggere "Vecchia e nuova omofobia"

Perché la campagna d’odio contro “LGB Alliance”

Oggi l’apposito ente britannico ha dato l’ok alla registrazione di “LGB Alliance” come “charity“ (una via di mezzo fra i nostri “associazione non a fine di lucro” ed “associazione di beneficenza”). La decisione è stata preceduta e seguita da una campagna violentissima di diffamazione, che chiedeva di cassare la richiesta, accusando “LGB Alliance” di essere […]

Continua a leggere "Perché la campagna d’odio contro “LGB Alliance”"

Ancora sulla legge Zan

A tutti coloro che bollano di “transfobia” la richiesta di specificare (in un preambolo) il concetto di “identità di genere” (e di “orientamento sessuale” e di “sesso”) nella “Legge Zan” ecco un esempio di ciò che succede quando si scrivono male le proposte, senza fare attenzione a ciò che le parole significano. Specialmente poi nel […]

Continua a leggere "Ancora sulla legge Zan"

Il caso Aimee Chanellor

Aimee Chanellor è una giovane donna trans inglese che ha ricoperto varie cariche politiche, anche riservate alle donne, in due diversi partiti, quello Liberal-democratico e quello Verde, nel nome della “inclusività”.Alla fine ha dovuto ritirarsi dalla politica partitica per avere “coperto” usato come collaboratore della sua campagna politica il padre, condannato a 22 anni per […]

Continua a leggere "Il caso Aimee Chanellor"